· 

Intervista a Luisa Emmolo

Intervista a Luisa Emmolo (passion food)

mare
Luisa Emmolo

Premessa

Ma voi lo ricordate l'incipit della canzone di Lucio Dalla 4/3/43 ?

"Dice che era un bell'uomo e veniva, veniva dal mare. Parlava un' altra lingua però sapeva amare"...

Ecco io Luisa voglio introdurvela così! Lei, chiaramente non è un bell'uomo, ma una bellissima donna che viene dal mare. Bella come la sua terra la Sicilia , tanto dolce quanto la cassata e si, sa amare! Luisa ama la vita,  la sua famiglia, il suo cucciolo, il mare, la cucina, lo sport. E' un ondata di energia pura! Scherzosamente si fa soprannominare "delicatessen" perchè si pone come "dura" ma di durezza nel suo carattere non c'è traccia.

In lei c'è un sorriso che abbaglia ed un dolcezza che conquista, e ditemi se non ho ragione?

 

Luisa Emmolo
Luisa Emmolo

E' stata la prima persona che dal mondo virtuale è entrata nella mia vita reale. Lo ricordo, diamine se  lo ricordo! Non stavo vivendo un periodo facile, lei mi chiese il numero di telefono e mi chiamò.

 Le sue parole risuonano ancora nelle mie orecchie, tanto quanto il tono pacato della sua voce:"pupidda mi dispiace che siamo lontane altrimenti mi sarei precipitata da te. Ma tu chiamami quando vuoi!"

Verrebbe spontaneo pensare che ci conoscessimo da chissà quanto tempo, invece no. La sua capacità di empatia non la lasciano indifferente ai problemi degli altri, non ci riesce!

Sa regalarti un sorriso, sa ascoltarti, sa consigliarti ed ha la pazienza di abbracciare ogni sfogo. Le voglio bene! Si tanto! Perchè a lei devo dire grazie per avermi aiutato a ricostruire interi pezzi della mia vita che , in quel momento particolare, stavano cadendo.

E' difficile che io non racconti emozioni legate alle persone che conosco, perchè lo scopo di queste premesse è esattamente questo: raccontare il lato reale del mondo virtuale appunto, ma far passare il messaggio che dietro ad un nickname ci sono delle persone meravigliose!

luisa emmolo
Luisa e Whisky

Lei guarda il mondo a testa in giù nella speranza, forse, di trovarci una prospettiva diversa. Quello che so e che posso dirvi è che , in qualunque modo decida di osservarlo , i suoi occhi pieni di gioia di vivere lo rendono un posto migliore, perchè di gente sensibile ed entusiasta come lei ce n'è bisogno.

Luisa

Sono felice di farvela conoscere e non solo dal lato umano, ma anche per le sue doti culinarie che, naturalmente condividerà insieme a noi. 

Credo che la cosa migliore che possa fare ora è lasciarvi alla sua intervista e farvela conoscere direttamente attraverso le sue parole. 

 

 

 

" Quando ti alzi al mattino pensa quale prezioso privilegio è essere vivi: respirare, pensare, provare gioia ed amare" (Marco Aurelio)

Intervista a Luisa

1) Ciao Luisa, innanzitutto grazie per avere accettato la nostra intervista. Iniziamo da una breve presentazione. Chi sei?Dove vivi? Cosa fai nella vita? 

 

Un grazie va in primis a voi che date a me la possibilità di raccontarmi. Sono Luisa, ho 47 anni e vivo con la mia famiglia, marito e due figlie,  ed il mio cane a Ragusa, città sicula divenuta famosa grazie alla serie televisiva "Il commissario Montalbano". Vivo qui ma sono nata e cresciuta tra la Svizzera e la Germania. Sono un persona dinamica ed iperattiva. Difficilmente mi si vede ferma con le mani in mano. Sono commessa in un negozio della mia città, adoro la cucina e amo lo sport, i tacchi e la cosmetica.

 

2) Cosa ti ha fatto avvicinare alla cucina? 

 

Alla cucina mi sono accostata relativamente tardi, 10 anni fa circa, prima cucinavo  per "dovere". Da ragazza dicevo sempre che alla mia famiglia avrei fatto mangiare solo pane e Nutella. Per fortuna poi ho capito che così non poteva essere e piano piano questo mondo mi ha incuriosita.

 

3)Cosa ti regala la cucina?Che emozioni ti suscita?

 

 Cucinare oggi per me è quasi terapeutico. Ogni volta che entro in cucina tutti i pensieri per magia svaniscono, mi distendo  e mi rilasso. Quando decido di preparare qualcosa,però, ho bisogno di essere sola perché lo considero un momento tutto mio. Poi certamente cucino anche e volentieri in compagnia.

 

4)Ti piace sperimentare?

 

 Sperimentare per me è fondamentale. Spesso mi trovo a fondere ricette tedesche con quelle siciliane. Mi piace mettermi in gioco e se il connubio cozza pazienza! Fa parte del gioco. E' un pó come nella vita se non si azzarda non si cresce,  e dagli errori si impara sempre.

 

5)Qual è la tua ricetta del cuore e perché?

 

Non ho una ricetta in particolare ma  sono tante e tutte legate alla tradizione, che  in qualche modo significano famiglia. Ma se proprio dovessi scegliere allora sceglierei i carciofi ripieni che preparava mia nonna. Non li ho mai più mangiati buoni in quel modo.

 

6)Si parla tanto di spreco alimentare, ci dici il tuo pensiero?

 

 lo spreco di cibo è il più grande disastro dell'umanità. Cerco di essere sempre attenta ed oculata nelle scelte. Faccio la lista delle cose che mi servono e guardo attentamente alla scadenza degli alimenti. Non compro mai  cose che poi non uso. È davvero un gran peccato buttare via il cibo.

 

7)Tu sei molto sportiva, è una passione che hai sempre avuto o è maturata negli anni?

 

Ho sempre fatto sport sin da piccola. Nuoto, pattinaggio e danza. Poi ho lasciato perdere per poi riprendere qualche anno fa in maniera costante e assidua. Vado in palestra quasi tutti i giorni. Oggi pratico  functional training, crossfit e weightlifting a dimostrazione del fatto che non esiste un' età per iniziare, ma  ogni momento è quello giusto se si ha la buona volontà.

 

8) Che tipo di alimentazione segui?

 

Cerco di seguire un alimentazione sana e varia con qualche sgarro naturalmente. La mia dieta è ricca di frutta e verdura, legumi e pesce ma con  pochissima carne perché non la amo.

 

9)Cosa condividerai con noi di All Food Passion?

 

Con voi di All Food Passion cercherò di condividere quanto più possibile le tradizioni e la cultura della mia terra e la tavola penso sia il posto migliore.

 

10) Cosa vorresti trovassero in te i nostri lettori?

 

Mi piacerebbe essere uno stimolo per chi si approccia alla cucina per la prima volta e lo fa tardi come ho fatto io. Come per lo sport, anche in cucina non c'è un età giusta per cominciare.

 

11) Se ti dovessi descrivere con tre aggettivi e con tre piatti cosa sceglieresti e perché?

 

 Tre aggettivi per descrivermi attraverso i piatti bel compito questo!

Decisa e determinata come la caponata, un piatto tipico della mia terra.

Delicata come un risotto con la zucca e ricotta. Amo il riso la dolcezza della zucca e la delicatezza della ricotta.

Testarda come la cacio e pepe

 

12) Dove possono seguirti i nostri amici di All Food Passion?

 

Potete seguirmi su instagram mluisa28 oppure sulla mia pagina Facebook Passion Food. 

 

 

 

 

 

Grazie a Luisa per avere trascorso questo tempo insieme a noi, Sicuramente avremo modo di conoscerla meglio attraverso le sue ricette!

 

Articolo a cura di Anastasia Barone

foto di Luisa Emmolo

Segui Luisa sui Social

Luisa emmolo
Luisa Emmolo

Le creazioni di Luisa